Fullmetal Alchemist: missione compiuta!




"Una lezione priva di dolore non ha valore perchè, senza sacrificio, 
l'uomo non può ottenere nulla"



Con questa frase, nel luglio del 2006 si apre il primo volume di FullMetal Alchemist..... nonchè l'anime che è stato programmato da MTV più o meno nello stesso periodo.
Ebbene si! Finalmente una delle più belle serie nipponiche è arrivata alla sua naturale conclusione.
FullMetal Alchemist - L'Alchimista d'acciaio di Hiromu Arakawa è un shonen fantasy la cui pubblicazione è durata ben 9 anni in patria (2001 - 2010) composta da 27 volumi, la cui storia ha appassionato miglioni di lettori, fondamentalmente per due aspetti:
1- l'ambiantazione nel mondo dell'alchimia, attraverso la ricerca della pietra filosofale e dell'immortalità,
2- per i due personaggi principali, caratterizzati da una forza interiore enorme condita con molta ironia (come non ricordare l'ira di Ed al solo sentire la parola "piccolo" XDDDDD), unita a una storia accattivante e avventurosa.

Edward (Ed) e Alphonse (Al) Elrik sono due fratelli che vivono insieme alla madre. Il padre, Van Hoheheim, gli ha per così dire abbanddonati per compiere un viaggio in cui porre rimedio a un increscioso fatto capitato tempo prima....... e non si parla di anni! 
I due fratelli crescono insieme all'amica Winry Rockbell e a sua nonna e conoscono, tramite i libri e gli appunti del padre, i concetti e precetti dell'Alchimia.
Tutto va nella direzione giusta finche un giorno, la madre, Trisha, si ammala e muore. I fratelli, presi dallo sconforto, decidono di compiere un folle progetto: riportare in vita la madre attraverso la trasmutazione umana. 
I due decisono di andare a scuola da un'alchimista, la "casalinga" Izumi, la quale è all'oscuro del motivo vero e proprio del perchè vogliono imparare l'arte alchemica. Termianto l'apprendistato, i due tornano al loro paese,  Resembool, e studiano la formula per la trasmutazione.
Arriva il giorno tanto atteso dai fratelli... ma purtroppo il gesto si rivella solo un'orrida follia: i due non hanno tenuto conto della regola fondamentale dell'alchimia, ossia "lo scambio equivalente": per ottenere una sostanza di un certo valore, bisognerà sacrificarne un'altra del medesimo valore, quindi per riportare in vita un morto bisogna sacrificare una vita/anima, ma questo i nostri protagonisti non l'avevano ancora capito.
Il risultato di questa trasmutazione è: Ed perde la gamba sinistra e Al perde il proprio corpo e l'anima. Davanti a questa nuova conoscenza, Ed decide di riportare indietro il fratello, quindi riapre il cerchio alchemico e riesce a salvare solo l'anima di Al, che lega a un'armatura presente in casa. Per questo ulteriore scampio, Ed perde il braccio destro.
Pinaki, la nonna di Winry, si trova davanti una scena terribile: Ed senza due arti in braccio al fratello che è un'armatura! 
Dopo essere stato curato, gli vengono sistemati due automail/protesi meccaniche, Ed decide di diventare un'alchimista di stato e far parte dell'esercito per poter così riuscire a trovare un rimedio per ridare il corpo al proprio fratello.

AL sullo sfondo, ED in primo piano


Detta così sembra una storia "semplice", ma non è così^^! 
Infatti entrano in scena gli Homunculus, esseri umani creati artificialmente, e "il Padre" di questi personaggi, che ha le fattezze di uno dei nostri personaggi (n.d.r. chi ha letto il manga o visto gli anime, sà chi è.... ma mica posso rovinare la sorpresa a chi non sà XDDDDDD.... vi pare?!) che sono gli antagonisti dei nostri fratelli Elrik......più tutti gli amici e nemici che fanno parte dell'esercito.


La storia è bella e complicata, e non è facile fare un riassunto perchè si rischia di tralasciare qualcosa, oltre, eroneamente, a confondere il manga con l'anime!
Infatti, come più volte accade in Giappone, quando una serie manga ha fortuna, subito iniziano a produrre l'anime, correndo il rischio di arrivare al pari con i capitoli...allora che fare?? Come dico io, si "prende la tangente", ossia si crea una storia parallela, completamente diversa (in altri casi, vedi Naruto, invece si creano puntate o serie di "filler" - non appartengono e non ci saranno mai nel manga - nell'attesa della serie manga regolare) e quindi ci sono parecchie differenze.

E' il caso della prima serie, quella del 2003 la cui storia parte come nel manga, per poi concludersi in modo autonomo; invece la seconda serie del 2006 segue fedelmente il manga.


Lo consiglio veramente a tutti, non solo per la trama, ma per la caratterizzazione e per le storie personali di ogni singolo personaggio che si intersecano in una storia più grande di loro: alla fine tutti si renderanno conto che la il mondo e la sua vita non possono essere racchiusi in una regola alchemica.

Gruppo d'insieme^^ buoni e cattivoni XDDDDD


Ovviamente non vi dico il finale ^_______________^!!!!!!!!

Emmmmmmmmmm che post lungo questa volta O_O..... perdonatemi se vi annoio ^_^.

Commenti

  1. Io devo ancora comprare l'ultimo numero... in verità devo ancora iniziare a leggere tutta la serie anche se ce l'ho.. ^^'''
    La leggerò tutta d'un fiato!

    RispondiElimina
  2. Ciao Nyu^^!
    E fai bene a rileggerlo tutto d'un fiato, infatti anch'io riprenderò la serie dall'inizio...... andando per le lunghe, mi sono persa dei pezzi ^^__^^.

    Buona lettura!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Ovetti di Pasqua all'uncinetto.

Shibori: tecnica giapponese di tintura.

Palline decorative all'uncinetto^^......